E-commerce ed ebay: vendere online è un’opportunità di uscire dalla crisi per le aziende e i consumatori

ecommerce1

Già da novembre 2008, nei cda di Net Sinergy, mi confrontavo con i miei soci su come affrontare il 2009 e su quali temi (web marketing, e-commmerce, social network, ecc.ecc.) o applicazioni (software avanzato di newsletter, crm, ecc.ecc.) puntare per fornire ai nostri clienti idee e strumenti per ottenere un ritorno dell’investimento sul web, oltre che ovviamente garantire alla nostra web agency di raggiungere gli obbiettivi di budget prefissati per questo nuovo anno.

Il tema del commercio elettronico online è sicuramente uno di quelli che abbiamo individuato come uno di quelli potenzialmente più interessanti, soprattutto per le aziende b2c (business to consumer), ovvero quelle che vendono anche al consumatore finale. Non lo diciamo solo noi (fidatevi!!!😉 ), ma anche osservatori italiani e internazionali e siti editoriali autorevoli.

Ci sono alcuni ambiti in cui acquistare online (su siti aziendali o su ebay) è quasi d’obbligo (promozioni della gdo a parte!): elettronica, abbigliamento, turismo, collezionismo e oggetti usati in genere… ne ho avuto una riprova anche ieri… mi sono un po’ informato online per comprare una fotocamera nuova; ieri ho fatto un giro al Mediaworld del Grandemilia a Modena e i prezzi erano cira più alti del 25/30% che online!

Ma come è possibile? Saranno prodotti rotti? Rubati? Senza garanzia?!?!! (scrivo queste due righe per chi non acquista online e soprattutto che non conosce le modalità e i vantaggi di farlo) No, sono gli stessi prodotti, solo che le aziende possono eliminare uno (solitamente) o più passaggi nella catena distributiva e quindi possono permettersi di offrire prezzi particolarmente competitivi.

Ve lo dice uno che negli anni ha sviluppato vari negozi online, ve ne cito alcuni (ma ce ne sono tanti altri che non scrivo altrimenti riempio una mezza pagina!!!):
lens-net.com: già nel lontano 1999 il sito leader in Europa nella vendita online di lenti a contatto (poi fortunatamente per il mio cliente acquistato e assorbito da un colosso inglese!!!)
shop di Edilio: (libreria online, banche dati online, pdf, cd-rom ecc.ecc.) il portale dell’edilizia legato al salone del Saie
piattaforma Galileo: e-commerce business to business per un distributore di articoli sportivi a livello nazionale tramite il quale ha eliminato quasi completamente la rete vendita di agenti
convention & travel: prenotazione online di alberghi per l’agenzia di viaggi di BolognaCongressi
murphycamper: noleggio online di camper con formula low cost

e che già da alcuni anni acquista personalmente quasi ed esclusivamente online!!!!
Non ci sono trucchi o inganni, è semplicemente conveniente!

Le aziende che vendono al consumatore finale possono sviluppare un negozio online, magari affiancando l’utilizzo di Ebay, per acquisire nuovi clienti anche geograficamente distanti e vendere a prezzi più concorrenziali scavalcando la rete distributiva; quelle business to business possono tramite soluzioni di e-business, nella Intranet aziendale, risparmiare tantissimo in termini di tempi e costi per la gestione ordini (fax, mail, telefonate ecc.ecc. che devono essere gestite manualmente!) e di spese di rappresentanza.

Solo un consiglio: evitate i software standard, quelli che generano in automatico negozi tutti uguali, con la stessa grafica e le stesse funzionalità. Il successo di un buon sito di e-commerce dipende dalla personalità e dalla professionalità che esprime, oltre all’usabilità, accessibilità, semplicità di ricerca e di perfezionare l’acquisto. Sono temi che vanno sviluppati ad hoc per il singolo settore e committente, del resto come si può pretendere che l’esperienza di acquisto di un capo di abbigliamento sia uguale a quello di una tv o di un viaggio?!?!!??!

Rivolgetevi sempre a web agency con comprovata esperienza nello sviluppo di applicazioni di e.commerce ed e-business altamente personalizzate, che sappiano interagire con il sistema gestionale aziendale, e creare interfacce accattivanti ma che semplifichino al massimo il processo di acquisto.

1 Response to “E-commerce ed ebay: vendere online è un’opportunità di uscire dalla crisi per le aziende e i consumatori”


  1. 1 Matteo Bianchessi gennaio 16, 2009 alle 12:26 am

    Articolo interessantissimo, complimenti !


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




RSS del blog conversiamo - Pensieri web2.0 di Alessandro Trenti e dei suoi amici

Se ti piace il mio blog puoi inserirlo nei tuoi bookmark o in siti di tagging come del.icio.us, ma poi devi ricordarti di controllare se ci sono degli aggiornamenti... se utilizzi invece gli RSS tramite un aggregatore sarai sempre informato suoi nuovi articoli che scrivo senza dover controllare sempre il mio blog.

Archivi


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: