Blog: frequenza di aggiornamento o contenuti originali e interessanti?

Finalmente dopo un po’ di tempo che per vari motivi non trovavo il tempo (e probabilmente la voglia!) di scrivere un nuovo post, mi riapproprio del mio blog!

frequenza di aggiornamento o contenuti originali e interessanti?

A mio parere chi decide di pubblicare seriamente un blog, che sia un’azienda o un privato, dovrebbe cercare di postare costantemente e pubblicare contenuti unici, personali, non la banale ripresa di articoli già visti in blog più famosi come capita spesso in alcuni blog aziendali ed in particolare di web agency.

Il blog del resto è un diario, uno strumento che ti permette di pubblicare dei pensieri tramite un canale bidirezionale che invita alla conversazione e al confronto. Parliamoci chiaro, piuttosto che scrivere solo per essere a posto con la propria coscienza di aver inserito il proprio articolo quitidiano (sa un po’ di dottrina, ma anche nel marketing non convenzionale concetti come “evangelist” sono largamente diffusi) è meglio fare qualcos’altro!

Il tempo del resto è una risorsa così preziosa e limitata per tutti e andrebbe sfruttato nel migliore dei modi. Anche perchè scrivere delle cose poco interessanti non solo fa perdere tempo a chi si scervella per farlo, ma anche ai poveri visitatori che trovano per sbaglio l’articolo nei motori di ricerca o che sono affezionati lettori di un blog!

Consiglio sempre anche ai clienti di Net Sinergy che già utilizzano i blog aziendali o che stanno pensando di iniziare a farlo, di postare solo contenuti originali, attinenti il più possibile con il tema del blog (io da questo punto di vista sono un pessimo esempio visto che accanto a pensieri di web2.0 o webmarketing scrivo anche mei sfoghi personali! ahahah) e non di scadere mai nel banale solo per incrementare il numero degli articoli.

Il blog è uno strumento potentissimo ma per essere fatto bene richiede tempo, impegno, idee, voglia di confrontarsi e di mettersi in discussione. Non sempre le aziende hanno una risorsa interna a cui affidare la gestione del blog aziendale e quindi in questo caso possono sempre affidarsi ad una webagency o ad un blogger professionista (possibilmente esperto nel businessin cui opera l’azienda cliente), soprattutto in America dove da molto tempo le aziende hanno capito le enormi potenzialità dello strumento.

Io purtroppo per il momento non posso ancora affidare la scrittura di nuovi post a qualcun altro, ho più volte invitato amici e gli stessi lettori del mio blog che hanno voglia di scrivere un articolo con tema web2.0 o web marketing a contattarmi…. ovviamente rinnovo l’invito anche in questo post… che sia la volta buona?

Forza e coraggio, soprattutto a chi sarebbe sempre piaciuto condividere un’idea ma non ha mai avuto occasione di farlo… sfrutti pure il mio blog!😉

1 Response to “Blog: frequenza di aggiornamento o contenuti originali e interessanti?”



  1. 1 SEO Per Dummies: Ottimizzare Wordpress Per I Motori Di Ricerca In 8 Punti Trackback su gennaio 14, 2014 alle 11:39 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




RSS del blog conversiamo - Pensieri web2.0 di Alessandro Trenti e dei suoi amici

Se ti piace il mio blog puoi inserirlo nei tuoi bookmark o in siti di tagging come del.icio.us, ma poi devi ricordarti di controllare se ci sono degli aggiornamenti... se utilizzi invece gli RSS tramite un aggregatore sarai sempre informato suoi nuovi articoli che scrivo senza dover controllare sempre il mio blog.

Archivi


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: