Affitto casa vacanze da privato: come il web2.0 ha cambiato le mie vacanze!

favignana cala rossa estate 2007

Riflettevo ieri che è già da 4 anni che non entro più in un’agenzia di viaggi! Le ultima vacanze estive, ome anche le ferie invernali e/o il capodanno e altri ponti durante l’anno le ho sempre organizzate online.

Gli indiscussi vantaggi di prenotare il volo, l’auto a noleggio e l’appartamento o l’albergo online che apprezzo in maniera particolare sono:

– il prezzo normalmente più basso e competitivo rispetto all’agenzia tradizionale di viaggi (non sempre, l’anno scorso per Pasqua sono stato a Barcellona e ho pagato qualcosa di più rispetto ad un pacchetto di un’agenzia di Modena, con però il grossissimo vantaggio di essere in centro in piazza Catalunya e non in periferia in zona fiera)

– la comodità di poter pianificare il viaggio direttamente dal mio pc all’orario che voglio, senza dover fare servanti code in agenzia o dovermi assentare dal lavoro in orari di ufficio

– la possibilità di scegliere tra un elevatissimo numero di proposte di tour operator, comapagnie aeree, annunci di privati, hotel e viaggi last minute, non solo di operatori italiani ma anche esteri... in agenzia hanno un paio di proposte e devi per forza scegliere quella che si avvicina maggiormente alle tue esigenze

– per me che non amo gli alberghi ma preferisco l’appartamento, la possibilità di affidarmi a siti come homelidays.com dove sono presenti decine di migliaia di proposte di affitto da parte di privati in tutto il mondo, e dove posso contare sui commenti e le valutazioni lasciate da chi ha affittato prima di me l’appartamento

In particolare vorrei soffermarmi sull’importanza della condivisione delle esperienze degli utenti, che è uno dei miracoli che ha portato il web 2.0 (mi viene in mente la pubblicità dei sofficini dove parlano delle invenzioni che hanno cambiato la vita dell’uomo… prima facevano vedere la famiglia e il mitico camaleonte verde nella preistoria che scorpono la ruota, poi oggi che scorpivano i nuovi sofficini con la mozzarella sotto ad una musica trionfale… io suggerisco di aggiungere anche l’avvento del web 2.0 perchè ci sta cambiando la vita forse più di quanto possiamo pensare!)

Il fatto di poter consultare le testimonianze dei precedenti affittuari è per me e per tutta la gente che usa i portali di affittanze motivo di grande tranquillità, ti evita brutte sorprese che invece in agenzia consultando un catalogo cartaceo prima o poi sicuramente bussano alla porta (la più disastrosa un residence a Porto Pollo in Sardegna arroccato su un monte!). Ovviamente cerco anche io di contribuire a generare valore per gli altri utenti, quindi cerco sempre di lasciare un commento alle case che affitto, anche perchè se mi sono trovato bene è una bella pubblicità per l’affittuario.

Proprio in questi giorni sto facendo una macro analisi per un progetto di una casa editrice che vuole r-innovare la sua presenza in rete sviluppando nuovi siti per le sue riviste… indipendentemente dalle idee specifiche per ogni testata in base all’argomento che tratta, al sito attuale e a quelli dei suoi principali competitor, il pensiero che costantemente mi stuzzica è quello che mi piacerebbe proporre di lasciare ampio spazio ai commenti, alle recensioni e ai contenuti generati dai lettori/visitatori del sito, che si vadano ad integrare con quelli prodotti dalle varie redazioni.

Questo perchè secondo me gli “user content generated” hanno un valore inestimabile, più di qualsiasi articolo scritto da un giornalista o un esperto del settore… hanno più valore le opinioni e i commenti positivi ed della gente comune che la più faraonica campagna di marketing tradizionale. E questo in ogni settore (che sia una casa vacanza o una recensione su una rivista) per qualsiasi prodotto/servizio business to consumer.

P.S. per chi quest’estate ha intenzione di andare in Sicilia dalle parti di Trapani, posso consigliare l’appartamento a San Vito lo Capo dove sono stato l’anno scorso del simpaticissimo e gentilissimo Sig. Gaspare … se consultate le testimonianze trovate anche la mia!😉

0 Responses to “Affitto casa vacanze da privato: come il web2.0 ha cambiato le mie vacanze!”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




RSS del blog conversiamo - Pensieri web2.0 di Alessandro Trenti e dei suoi amici

Se ti piace il mio blog puoi inserirlo nei tuoi bookmark o in siti di tagging come del.icio.us, ma poi devi ricordarti di controllare se ci sono degli aggiornamenti... se utilizzi invece gli RSS tramite un aggregatore sarai sempre informato suoi nuovi articoli che scrivo senza dover controllare sempre il mio blog.

Archivi


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: