detersivo Bolt… vi siete accorti che non ha più l’ammorbidente?!

Bolt detersivo ammorbidente due in uno… magari lo fosse ancora!!!!

Visto che siamo a Pasqua (tanti auguri a tutti) e che normalmente è il periodo in cui si fanno le mitiche pulizie di pasqua (fortunatamente io posso contare sulla Camilla che cura ogni settimana la mia casa come fosse la sua e non ho mai bisogno di far fare pulizie straordinarie!!!) e si cambia il guardaroba passando da quello invernale a quello estivo (questo invece lo faccio anche io!) mi sento di dedicare un post al marketing dei detersivi.

Da quando convivo con la mia ragazza in casa si è sempre usato il Bolt, detersivo della Procter&Gamble, nel passato molto pubblicizzato in tv (ricordo ancora il capitano che chiedeva al marinaio come avesse fatto a rendere il suo accappatoio così morbido e profumato!) che basava il suo messaggio di marketing sul fatto che fosse due in uno (2 in 1) – detersivo più ammorbidente.

Essendo un prodotto durevole, a cui siamo fidelizzati, ogni volta che andiamo a fare la spesa ed è in offerta ne acquistiamo una confezione da due, in questo modo riusciamo sempre ad averne una buona scorta in casa e ad acquistarlo a prezzi scontati. L’ultima volta che l’ho comprato (circa un mesetto fa) ero rimasto colpito dalla nuova confezione che è diventata verde (molto appriscente ma gradevole) dal precedente bianco. A parte questo cambiamento di look per me rimaneva il solito Bolt…..

E invece ho scoperto per caso (visto che a casa sono io l’addetto alla lavatrice!) che nella nuova confezione verde il Bolt non è più due in uno (con l’ammorbidente) ma è diventato un detersivo normale! Per me è stata una triste scoperta perchè in un certo senso ha fatto crollare la mia fiducia nel prodotto e nel produttore. Se l’azienda fosse stata trasparente avrebbe dovuto o specificarlo in maniera evidente sulla confezione, oppure in occasione del lancio della nuova linea mettere una promoter che spiegasse il nuovo prodotti ai clienti affezionati.

Oggi sono quindi andato sul sito di Bolt (è posizionato male in goole perchè se scrivo “Bolt detersivo” non compare neanche nella prima pagina!) http://www.ilovebolt.it (che nella versione flash è veramente strepitoso!) dove nella sezione prodotti (fantastiche le animazion sui profumi ed in particolare quella orientaleggiante) viene confermato il fatto che è diventato un normale detersivo, ma scopro anche che rimane ancora la confezione bianca con l’ammorbidente.

Non so ancora cosa succederà quando finirò le mie scorte (di quello buono con anche l’ammorbidente), probabilmente cambierò marca (sono curioso di provare lo Chante Claire al profumo di muschio bianco… sperando che sia potente come lo spray sgrassatore della stessa marca che uso per pulire i cerchioni della macchina con ottimi risultati!!!) però sicuramente questo aneddoto mi ha fatto pensare a quanto un messaggio di marketing veicolato in maniera corretta nel passato possa rimanere vivo nella mente delle persone.

E anche di come, quando veniamo fidelizzati da una marca o da un prodotto/servizio sia facile in un primo momento non accorgersi di eventuali condizioni peggiorative… ma quando poi ce ne rendiamo conto il tasso di fiducia (a proposito di tasso, un cliente mi ha raccontato una scena pietosa di un commerciale che a fronte di maggiori informazioni su un finanziamento a tasso zero è entrato in ufficio guardando a destra e sinistra, sfregando pollice e indice e dicendo: tasso…. tasso zero…. dove sei?!!! un tentativo di cattivo gusto di imitare una pubblicità passata tempo fa in tv… ahahahha) cala in maniera clamorosa!

Morale della favola: conquistare un cliente e guadagnarsi la sua fedeltà è molto difficile, le aziende dovrebbero quindi evitare qualunque decisione strategica o comportamento che possa generare malcontento o incomprensioni con la sua community di clienti. Se non è possibile almeno cercare di gestire l’emergenza attraverso il dialogo costruttivo (magari tramite un bel blog aziendale per motivare il motivo di determinate scelte) assieme ai clienti scontentati.

16 Responses to “detersivo Bolt… vi siete accorti che non ha più l’ammorbidente?!”


  1. 1 michela ottobre 20, 2008 alle 4:45 pm

    Infatti sono disperata in quanto non riesco più a trovare i detersivi liquidi e in polvere 2 in 1 della Bolt. Sono fantastici sto finendo le scorte e non so più come fare. Il problema è che non esistono altri detersivi 2 in 1 con l’ammorbidente!.

  2. 2 alessandrotrenti ottobre 21, 2008 alle 8:00 am

    michela, grazie 1000 per il tuo commento😉

    è bellissimo vedere come le persone, in base ai loro interessi o alla loro sensibilità partecipano ad una discussione su specifici temi trattati; il mio articolo sul Bolt di fatto è un esempio per parlare di concetti come la fiducia e la trasparenza tra aziende e consumatori, fermo restando che sono partito da una mia esperienza / disagio personale e reale.

    Per me è un piacere oltre che una grandissima soddisfazione poter conversare con una persona che di questo articolo condivide il “problema” e non il punto di arrivo.
    michela sei un mito!

  3. 3 Carlo ottobre 29, 2008 alle 4:05 pm

    Scusa l’intrusione casuale (cercavo informazioni su come create layout senza tabelle).
    Forse guardi solo il risultato di un prodotto, e l’impatto ecologico (biodegradabilità), e gli elementi da cui è composto non rientrano tra i tuoi parametri di scelta. Che sia o meno così, volevo segnalarti che oggi sono presenti sul mercato prodotti a basso impatto ambientale, e i cui componenti derivano da fonti vegetali rinnovabili.
    Francamente non conosco la formulazione del prodotto di cui parli nell’articolo, ma essendo prodotto dalla Procter&Gamble ho il forte sospetto che sia pessima, di derivazione sintetica, e che sia molto inquinante.
    Detto questo, segnalo a te e ai tuoi lettori un sito dove è possibile avere un parere sulle singole molecole. Il database è stato creato principalmente per i cosmetici, ma potrati trovare punti di riflessione interessanti anche sugli altri prodotti, e, se di tuo interesse, approfondire eventuali tematiche sul forum moderato dallo stesso autore del database.
    http://www.biodizionario.it/

    Sperando di aver fatto cosa utile e gradita,
    cordialmente ti saluto.

    Carlo.

  4. 4 chiara novembre 30, 2008 alle 8:33 am

    Ciao Alessandro, anch’io sono un’ accanita consumatrice di detersivi per la biancheria e anch’io ho notato che il Bolt azzurro nei sacchetti o fustini, da qualche tempo non è più lo stesso soprattutto come profumazione , un vero peccato perchè come prodotto a mio parere è veramente valido!Un salutone da Bologna

  5. 5 maria dicembre 1, 2009 alle 2:53 pm

    ho acquistato per la prima volta il detersivo bolt con ammorbidente; noto che nella vaschetta detersivo quando la lavatrice ha finito il cilo di lavaggio, rmane il detersivo (ne metto proprio poco) il dosatore del tappo (altro che 60 ml) come da indicazioni!!!!! la lavatrice é nuova e con gli altri detersivi non mi é maicapitato; Sapete darmi un consiglio? Ciao e grazie.

  6. 6 massaya gennaio 15, 2010 alle 9:48 am

    Sono passata di qua perchè avendo comprato il Bolt al gelsomino mi sono fatta venire il dubbio e ho verificato online.

    Il motivo della tua delusione è dovuto al fatto che tu, come gli altri clienti, hai associato al Bolt il prodotto 2in1 supponendo che TUTTI i prodotti di Bolt siano 2in1, di conseguenza ti sei sentito tradito nel trovare un semplice detersivo.
    In realtà bisognerebbe considerare che il 2in1 è UNO dei prodotti di Bolt, la Bolt produce detersivi e tra i suoi prodotti c’è ANCHE uno 2in1, ma non è una prerogativa del marchio, per quanto possa essere apprezzata dalla clientela ecc ecc. Possiamo sicuramente dire che il prodotto 2in1 ha un impatto positivo sulla gente, ma sul produrlo o meno quello dipende da scelte di mercato.

    A mio avviso è anche scorretto accanirsi contro il marchio per questa delusione, in quanto è sufficiente leggere le etichette come faremmo con qualsiasi altro marchio. Nè davanti nè dietro c’è infatti scritto 2in1 nè si trova alcun riferimento all’ammorbidente. Semplicemente, oltre a scegliere la profumazione bisogna anche leggere che tipo di prodotto state acquistando no?

    LEGGETE LE ETICHETTE SIGNORI!🙂

    • 7 chiara febbraio 1, 2011 alle 2:07 pm

      appunto…l’etichetta!! riporta ancora oggi la scritta 2 in 1, informazione rimarcata da un ulteriore bollino circolare posto nella parte alta del fronte del flacone!! questo è utilizzo improprio del messaggio promozionale su cui si è basato, in passato, il successo del prodotto!

  7. 8 silvia mattei novembre 15, 2011 alle 1:13 pm

    ma con i nuovi flaconi, la fragranza ”mediterraneo” non c’e’ piu’????????????e soprattutto non avete cambiato profumazione?????

  8. 9 mara dicembre 17, 2011 alle 9:08 am

    NO, VI SIETE ACCORTI CHE HANNO ALZATO IL PREZZO ED HANNO DIMINUITO LA QUANTITA’? IO NON LO COMPRERO’ PIU’, MI SENTO PRESA IN GIRO!!!!!!!

  9. 10 silvia mattei febbraio 9, 2012 alle 1:30 pm

    perche’ nn si riesce piu’ a trovare il detersivo nei supermercati?????????????????????????????

  10. 11 Stella febbraio 12, 2012 alle 5:25 pm

    Salve, faccio la promoter spesso per i detersivi, non è che sia diminuito il contenuto, è che adesso i detersivi non vanno piu a litri ma a lavaggi, questione di diminuzione di costi, bisogna abituarsi a utiizzare la pallina dosatrice e non fare a occhio, rischio di inquinamento e utilizzo di piu prodotto quando questo non serve, concordo come detto prima, ci sono Bolt con ammorbidente e Bolt solo detersivo, bisogna leggere bene le etichette, comunque TUTTE le marche stanno provedendo a diminuire le quantità a favore di piu lavaggi

    • 12 Stella febbraio 12, 2012 alle 5:27 pm

      Comunque ci sono altri detersivi meno inquinanti e che lavano bene lo stesso, la Procter & Gamble non è un esempio di “salviamo il pianeta”, e attenzione a non eccedere con l’uso dell’ammorbidente, è inquinante al massimo, moderazione è la parola d’obbligo

    • 13 Cristiano luglio 11, 2015 alle 3:05 am

      Anche se sono passati tre anni dal tuo commento vorrei condividere la mia delusione nei confronti della P&G e della Henkel. All’inizio è vero, hanno diminuito il contenuto perché più concentrato, lasciando inalterato a 25 il numero di lavaggi o addirittura aumentandolo a 28 come nel caso del General, Dixan e Bio Presto. Però dal 2014 per qualche ‘inspiegabile’ motivo hanno diminuito le dosi a 23 (Dash, Ace, Bolt, Bio Presto) e addirittura a breve vedremo il Dixan ridursi a 21 dosi. E il prezzo in alcuni casi è pure aumentato. Ma queste grandi multinazionali pensano di poterci prendere in giro così? Siamo noi consumatori che abbiamo il diritto di decidere come deve essere un prodotto! Spero che la gente si renda conto di questa furbata e non compri più i suddetti marchi se non a prezzi fortemente scontati.
      E per quel che riguarda l’eliminazione del caro e vecchio Bolt 2 in 1 un’altra grande delusione.

  11. 14 Anna settembre 15, 2012 alle 8:16 am

    Ciao a tutti
    Per cortesia qualcuno sa dirmi se nel Bolt liquido ci sono gli sbiancanti ottici?
    Io, essendo che non vedo scritto nella composizione chimica questa voce,
    sto usando il detersivo anche per i capi scuri!
    Spero che qualcuno sappia rispondermi
    Grazie in anticipo

  12. 15 Eclo ottobre 12, 2012 alle 1:30 pm

    Due o tre anni fa usavo sempre il detersivo “Bolt” i polvere e devo dire che era una cosa eccelsa, poi di colpo i supermercati che mi servivo (PAM, DESPAR, INTERDESPAR) non l’anno più commercializzato. Perché? Potete inviarmi qualche indirizzo della zona di Padova?
    Grazie infinite Eclo Vaglio

  13. 16 massimo ottobre 5, 2014 alle 11:33 am

    Salve… spero che qualcuno possa aiutarmi e darmi delle delucidazioni.
    Praticamente ho sempre usato il detersivo Bolt con ammorbidente. E mi sono trovato sempre bene, sia per il lavaggio sia sopratutto per la sua profumazione davvero unica secondo me.
    Il problema è sorto da quando hanno cambiato la nuova formula, praticamente la profumazione che aveva prima è completamente svanita; ho provato anche la profumazione a Gelsomino ma inutilmente perchè anche li la profumazione che aveva una volta non c’è più.
    Qualcuno sa dirmi il perchè di tutto ciò? e potete dirmi che tipo di profumazione era il bolt con ammorbidente? anche perchè a questo punto ho deciso di cambiare detersivo e ammorbidente. Però cerco quella profumazione che aveva il Bolt con ammorbidente, in quanto mi piaceva tantissimo.

    Grazie mille a tutti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




RSS del blog conversiamo - Pensieri web2.0 di Alessandro Trenti e dei suoi amici

Se ti piace il mio blog puoi inserirlo nei tuoi bookmark o in siti di tagging come del.icio.us, ma poi devi ricordarti di controllare se ci sono degli aggiornamenti... se utilizzi invece gli RSS tramite un aggregatore sarai sempre informato suoi nuovi articoli che scrivo senza dover controllare sempre il mio blog.

Archivi


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: