Zeitgeist di febbraio su google: mio test su parole chiave

In occasione di San Valentino ho pubblicato un post per presentare Shinya Sakurai da non confondere con sasuke, un giovane artista emergente che dipinge quadri pieni di cuoricini e di amore; non sarà bravo come caravaggio ma studiando a torino forse tiferà la juventus!

Una sera gli ho proposto di intitolare una sua opera “scusa ma ti chiamo amore” ma non mi ha ascoltato perchè stava seguendo appassionatamene sanremo 2008 anche se il suo cantante preferito è marco carta di amici.

Essendo giapponese non avrà come da decidere se alle prossime elezioni votare berlusconi o il partito democratico… ma si può votare anche hillary clinton?! Ah no è vero, quella si candida in america come presidente, chissà se la voteranno i soldati americani in afghanistan
Non sono ancora riuscito a capire se qualche partito ha parlato nel suo programma dello sfruttamento dell’energia solare o di campagne di informazione contro la bulimia.

Domani devo ricordarmi di restituire in biblioteca il libro sulla memoria storica di alcuni campi di concentramento

Mi è appena squillato l’iPhone mi è arrivato un mms con jamie lynn spears vestita da carnevale, è molto carina anche così!

Non sono diventato matto, anche se le frasi quasi senza senso che ho scritto sopra potrebbero farlo pensare!!!
Questo post è un test per verificare quante visualizzazioni questo post potrà avere per il semplice fatto di essere “farcito” delle parole chiave più ricercate su Google nel mese di febbraio 2008 (ovvio che a marzo saranno diverse, tipo S.Valentino o il festival di S.Remo scemeranno come interesse) prendendo spunto dal post dello Zeitgeist di febbraio sul blog di Google.

Ovviamente appena avrà dei dati significativi li pubblicherò tramite un apposito commento.

Nel caso in cui dovesse avere un numero consistente di visualizzazioni l’idea per le aziende potrebbe essere quella di monitorare costantemente le keyword più ricercate e quindi conoscere quali sono i temi più ricercati nei motori di ricerca, e nel caso qualcuno abbia a che fare con il proprio business sfruttare l’occasione per pubblicare materiale interessante in modo da contribuire costruttivamente a sviluppare il tema e avere anche un conseguente ritorno d’immagine e magari economico.

1 Response to “Zeitgeist di febbraio su google: mio test su parole chiave”


  1. 1 alessandrotrenti marzo 23, 2008 alle 5:44 pm

    Dopo alcuni giorni in cui tengo monitorate le statistiche di accesso a questo post posso dire che la prova di scrivere un articolo inserendo tutte le parole chiave più ricercate di recente in google è stato un completo fallimento!!!

    Molto probabilmente se ne avessi selezionata una sola e avessi scritto un post trattando l’argomento in maniera approfondita, l’articolo si sarebbe posizionato discretamente nei motori di ricerca e avrebbe guadagnato un numero maggiore di visite.

    E’ una ulteriore riporva che gli algoritmi dei mdr si stanno sempre più raffinando, ignorando sempre più le keyword inserite nei meta e nei testi con il solo scopo di posizionarsi, mentre invece premiano nelle serp i contenuti veramente interessanti e che sviluppano un tema creando valore.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




RSS del blog conversiamo - Pensieri web2.0 di Alessandro Trenti e dei suoi amici

Se ti piace il mio blog puoi inserirlo nei tuoi bookmark o in siti di tagging come del.icio.us, ma poi devi ricordarti di controllare se ci sono degli aggiornamenti... se utilizzi invece gli RSS tramite un aggregatore sarai sempre informato suoi nuovi articoli che scrivo senza dover controllare sempre il mio blog.

Archivi


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: