Facciamo dimagrire i siti web con la dieta a base di css!

dieta siti web con css dimagrimento riduzione banda

Chiunque si stia occupando della realizzazione del nuovo sito Internet della propria azienda, dovrebbe sentirsi in diritto, oltre che moralmente obbligato a richiedere l’utilizzo delle tecnologie XHTML e CSS, che altro non sono che due sigle per indicare che il contenuto (descritto tramite xhmtl o html) e la sua rappresentazione grafica (descritta nel css) sono indipendenti uno dall’altro.

Quali sono i vantaggi di questa soluzione?

– il file css, quindi che descrive la grafica del sito, viene scaricato in occasione del primo collegamento ad una pagina del sito, successivamente non viene più scaricato mentre vengono trasmesse dal web server solo le pagine xhtml e i file in esse referenziate (immagini, video, flash ecc.ecc.). Inoltre se la pagina html usa i div al posto delle tabelle, consente un ulteriore risparmio di kylobyte e quindi di banda.

– è possibile creare file css per media differenti; uno per la visualizzazione nel browser, uno ottimizzato per la stampa, uno per il telefonino o l’Iphone ecc.ecc.

– è possibile creare file css per gestire browser e versioni particolari degli stessi che non sono perfettamente compatibili con il box model e gli standard del w3c, assicurando comunque una corretta visualizzazione sul 99% dei browser (es. internet explorer 6.0)

– è possobile, utilizzando correttamente la sintassi dei css e il javascript, fornire all’utente la possibilità di ingrandire la dimensione dei caratteri e dei testi nella pagina (molto utile per le persone anziane o gli ipovedenti)

– aggiornando un’unico file è possibile modificare la grafica di tutte le pagine del sito con evidente risparmio di tempo ed risparmio economico.

– l’utilizzo corretto dei tag html, dei div e dei css porta alla creazione di pagine che dal punto di vista del codice sono meglio predisposte per una corretta indicizzazione e di conseguenza posizionamento nei motori di ricerca. Se parliamo di fattore in-page che influenzano il posizionamento nei mdr però la sintassi corretta non basta, necessario lavorare sul contenuto ma questi temi li approfondirò meglio in un altro post.

Ma facciamo un esempio pratico:

Mediamente un file css pesa tra i 10 e i 30kb, significa che nella visualizzazione di 10 pagine il server risparmia un traffico di banda di 100-300kb.
Per un sito trafficato che mediamente serve ogni giorno 20.000 pagine, significa risparmiare in banda dai 200 ai 500 Megabyte… se moltiplichiamo per 365 sono dai 70 ai 160 Gigabyte di banda risparmiati in un anno! E vi assicuro che dal punto di vista economico sono parecchi soldi!

E se siamo un’azienda con un sito poco trafficato con qualche decina di visitatori al giorno? Forse non avremo un vantaggio economico in termini di risparmio in banda del web server, ma sicuramente il nostro visitatore/cliente riuscirà a caricare le nostre pagine più velocemente, avrà un’esperienza di navigazione migliore e molto probabilmente rimarrà pià tempo sul sito visitando più pagine (ovvero ci saranno più probabilità di effettuare delle conversioni)

Si parla tanto di temi come l’ecologia, il risparmio energetico, penso che anche su Internet sia importante diffondere la cultura del risparmio di banda, che è comunque una risorsa finita (anche se viene costantemente potenziata tramite l’adozione di nuove tecnologie).
Meno byte inutili che circolano in rete significano connessioni più veloci per tutti.

0 Responses to “Facciamo dimagrire i siti web con la dieta a base di css!”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




RSS del blog conversiamo - Pensieri web2.0 di Alessandro Trenti e dei suoi amici

Se ti piace il mio blog puoi inserirlo nei tuoi bookmark o in siti di tagging come del.icio.us, ma poi devi ricordarti di controllare se ci sono degli aggiornamenti... se utilizzi invece gli RSS tramite un aggregatore sarai sempre informato suoi nuovi articoli che scrivo senza dover controllare sempre il mio blog.

Archivi


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: